La morte della scuola?

 La morte della scuola?

La morte della scuola?

L’autostima aumenta quando conseguiamo un successo.
Per lo studente un buon voto – in italiano, matematica, educazione fisica, poco importa – è un grande successo.
La consapevolezza di aver meritato quel voto è gratificante, molto più di ottenere una buona valutazione senza essersela guadagnata.

Le recenti ottimistiche dichiarazioni del ministro Bianchi sulla scuola, purtoppo, non sono condivisibili.
Il filosofo Galimberti già due anni fa, pensando alle problematiche della scuola, proponeva la sua riforma:

  • 12 alunni per classe
  • più filosofia nelle scuole
  • psicologia dell’età evolutiva per formare i prof
  • genitori estromessi dagli organi decisionali (Eh sì: senza i genitori a difenderli in ogni occasione, anche quando sbagliano, gli alunni dovranno assumersi le proprie responsabilità e così crescere.)

La buona notizia è questa: visti i tempi, con la scuola in difficoltà, e con gli strumenti che esistono (neuroscienze compres), essere perseveranti è garanzia di successo. 

Allora, ragazzi, è il momento di impegnarsi, per raccogliere davvero bei voti.

Sono un tutor specializzato in matematica.
Il mio obiettivo è la responsabilizzazione dello studente, affinché raccolga successi in tutte le materie.
Puoi leggere il mio curriculum qui.
Se vuoi essere contattato per una lezione di matematica gratuita a Fano o online, puoi lasciare il tuo numero o la tua e-mail qui.